vincenzo moramarco

vincenzo moramarco

Vincenzo Moramarco,

i suoi studi musicali cominciano dall’età di dieci anni sotto la guida del M°Domenico Del Giudice,insegnante di chitarra classica ed armonia.
Gli studi classici vengono affiancati da quelli di musica leggera e jazz in età adolescenziale.
Dopo la maturità scientifica intraprende gli studi di jazz sotto la guida del M°Andrea Tofanelli presso l’Istituto Musicale Pareggiato “O.Vecchi-Tonelli” di Modena prendendo inoltre parte a masterclasses e workshops di musicisti internazionali quali Adam Rapa,Tage Larsen della Chicago Symphony Orchestra,Francesco Tamiati etc.
Di seguito si iscrive al corso AFAM di Chitarra Jazz presso il conservatorio “A.Boito” di Parma sotto la guida dei Maestri R.Bonati,V.Mingiardi,R.Dani e A.Tacchini partecipando inoltre a Masters di musicisti quali G.Trovesi,M.Ducret etc.
E’ inoltre attivo come chitarrista,arrangiatore e compositore in formazioni musicali di stampo Jazz,contemporaneo ed in formazioni di teatro-danza di carattere improvvisativo o preparato ed attualmente è membro del “Ruvido Insieme” diretto dal M°R.Bonati per l’associazione ParmaFrontiere.

https://www.facebook.com/vincenzo.moramarco

fabrizio facchinetti

fabrizio facchinetti

Fabrizio Facchinetti comincia a suonare il basso elettrico come autodidatta a fine anni 80, militando in alcuni gruppi rock e blues della provincia di Verona. A metá anni 90 si trasferisce a Bologna dove si unisce agli Heron House un gruppo pop-rock con repertorio originale, partecipando così a diversi festival musicali, tra cui Centofiori. Inizia a studiare jazz sotto la guida del bassista Marco Marzola e, in seguito, di Attilio Zanchi. Comincia a fare esperienza suonando Jazz in jam session con musicisti bolognesi. Per ragioni di lavoro si trasferisce a Baltimora, dove prosegue l’attività musicale collaborando con il chitarrista/cantautore americano Joey Herring. Approdato a Parma, si unisce agli Indy Jazz Tone, un gruppo Jazz/Swing, che lo porta a esibirsi in diversi locali della zona di Parma. Le sue più recenti collaborazioni musicali includono la cantante Letizia Brugnoli, il trio fusion Blue in Green e con il quartetto del trombettista Fabio Frambati.

https://www.facebook.com/fabrizio.facchinetti

beautiful love

di letizia brugnoli - fabrizio facchinetti

there will never be another you

di fabrizio facchinetti | indi jazz tone

turno di notte

di max trapani - fabrizio facchinetti - jp brower

michele casalini

michele casalini

Michele Casalini nasce a Parma il 23 Aprile 1986. Fin da piccolo sviluppa una forte passione per la musica ascoltando i vinili del padre. All’età di 16 anni inizia a suonare la chitarra, prima frequentando il corso di Nicola Cellamare presso la scuola di musica Cem lira di Parma, poi prendendo lezioni private dal chitarrista Luca Colombo e infine frequentando il corso di chitarra all’Accademia del suono di Milano tenuto dall’insegnate Gabor Lesko. Nel 2003 fonda insieme a cinque ragazzi (Alessandro Belletti, Marco Crivaro, Giuseppe Crivaro, Filippo La Marchina, Luca Raffaetta) un gruppo rock, gli Slidea. I ragazzi del gruppo trascorrono periodi di intenso lavoro tra le mura della sala prove per cercare di definire il loro sound. Presto capiscono che quello che vogliono non è riproporre la musica di altri, ma creare nuove sonorità, qualcosa di loro, che abbia la forza di trasmettere a chi ascolta le loro emozioni. Gli Slidea partecipano e vincono con le loro canzoni numerosi concorsi fra cui l’ “UA II Contest” di Parma, il “Prato Music Festival” della provincia di Novara, “Un e Mezzo Palo Rock” di Rimini e il “Music… Ale” in provincia di Pisa. A dicembre del 2010 esce il loro primo album, “Phonoshock”, di cui Michele è l’autore delle musiche, scritta insieme al batterista Marco Crivaro. Il gruppo è attualmente impegnato nella registrazione del loro secondo album, “Il verso dell’uomo”. Nel 2006 Michele inizia a frequentare un corso professionale biennale per diventare tecnico del suono, presso l’Accademia Nazionale delle Arti Cinematografiche di Bologna, tenuto dal professor Sandro Scala, al termine del quale consegue il diploma con una votazione di 28/30. Inoltre frequenta a Parma un corso tenuto dal liutaio Fausto Fiorini nel quale apprende le tecniche di lavorazione del legno, le particolarità e le caratteristiche dei vari legni usati per la costruzione di chitarre e bassi e infine costruisce, attraverso i vari materiali e attrezzature specifiche fornite dal maestro, due chitarre. Nel 2010 Michele fonda un secondo gruppo musicale, gli “Smokey Punch”, che si assesta su sonorità punk-rock e che è attualmente impegnato nella registrazione di un Ep.

https://www.facebook.com/michele.c.casalini?fref=ts

roberto pascucci

roberto pascucci

Nasco ad Ascoli Piceno nel 1968, suono il basso elettrico dall’età di 12 anni. Nel1989 approdo al contrabbasso studiando tecnica classica e contemporanea a Macerata sotto la guida del Maestro Stefano Scodanibbio, prima, e del Maestro Alfredo Trebbi, poi, per tre anni al conservatorio di Fermo (AP).

Contemporaneamente approfondisco la tecnica jazzistica con Massimo Moriconi, uno dei migliori bassisti europei, con cui ho continuato gli studi all’Università della Musica di Roma. Qui ho studiato anche arrangiamento con Andrea Avena, improvvisazione jazz con Massimo Fedeli e basso elettrico con Gianfranco Gullotto.

Nel 1993 partecipo ad un seminario tenuto dal grande bassista canadese Alain Caron.
Nel 1995 prendo parte ad un progetto sulle musiche di Astor Piazzolla e, in occasione del centenario della nascita del cinema, ho eseguito solo-performances sonorizzando film muti e realizzando la colonna sonora per un cortometraggio.

Nel 1995-96 ho suonato nella band di acid jazz Soul Society. Nel 1996 con il Gruppo Immanentista di Ascoli Piceno (nuova musica contemporanea), nello stesso anno ho partecipato, al Teatro L. Rossi di Macerata, ad uno spettacolo per la trasmissione 30 ore per la vita di Canale 5.

Come strumentista “classico” ho suonato con l’orchestra da camera Giovani Strumentisti Piceni.
Ho accompagnato numerosi jazzisti italiani e stranieri, come D. MixonF. Boltro,P. FresuM. TamburiniM. GiammarcoMaurizio UrbaniE. CisiR. Sellani (in duo), T. GhiglioniA. MontellanicoF. ReggioM. TurkD. OcchipintiL. TessaroloD. BorottiG. Li CalziN. ManziniM. Manzi TrioR. Giuliani

Da diversi anni mi dedico all’insegnamento (dal 1998 all’Accademia della Musicadi Padova). Nel maggio del 1998 mi sono esibito al DISMA di Rimini (Fiera-Expo degli strumenti musicali) come dimostratore dei bassi Laurus. In luglio dello stesso anno ho effettuato una performance di musica e poesia assieme al poetaFilippo Davoli in onore del famoso pittore Wladimiro Tulli.

Ho inoltre inciso due CD, rispettivamente con i chitarristi Alex Stornello edAugusto D’Antonio.
Di rilievo le collaborazioni col celebre batterista/didatta Franco Rossi, fondatore dell’Accademia di Musica Moderna di Milano, e con la coreografa Caterina Ricci, per il cui balletto ho composto una Piéce in cinque movimenti per ensemble elettro cameristico e percussioni.

Nel 1999 ho accompagnato in un recital di musica e poesia l’attore Neri Marcorè, ho inciso un CD facendo parte del Lello Scassa Jazz Quartet. Inoltre ho partecipato al Manjazz a Milano.

Nel 2000 con i Musical Thought abbiamo aperto il concerto del Chad Wackerman Group (ex. ZappaHoldsworth, ecc.) al jazz club Bitches Brew diS. Benedetto del Tronto (AP). Inoltre ho partecipato a Soave 2000 organizzato da ADGPA – Italia, al seminario introduttivo al concerto di Allan Holdsworth a San Benedetto e al Festival Internazionale di Jazz di Pescara.
Inizio la collaborazione con il mensile specializzato Guitar Club dove ho una mia rubrica (Off Limits)e quella con la Daigo Music School di Padova per il corso di contrabbasso.

Nel 2001 prendo parte ad un importante progetto pop (DUSA) sotto l’egida diMogol. Suono, in concerto con i Musical Thought, al G3 Italy, rassegna romana dei tre migliori gruppi fusion emergenti, e a Grosseto, in occasione dellaRassegna Chitarristica organizzata dalla Scuola “Lizard” di Giovanni Untenberger.
Macerata partecipo al tributo a Mina, in duo con la cantante Jenny Forestieri e con la partecipazione dell’attore Neri Marcorè.

Nel 2005 in collaborazione con la Jacoland ho partecipato alla realizzazione del”versatile roberto pascucci signature“, basso dalle incredilibi e molteplici sonorita’, che copre tutte le possibili configurazioni per ogni genere musicale.

https://www.facebook.com/roberto.pascucci1